martedì 28 gennaio 2014

Sabbat di Imbolc - 2 febbraio

Il giorno 2 febbraio per noi Pagani è festa: è IMBOLC.

In questo giorno rendiamo onore alla Dea e al recupero delle sue forze dopo aver dato alla luce il Dio, oltre che alla nascita e alla crescita della terra. Nei riti di Imbolc, molte streghe incorporano la triplice Dea celtica, Brigida o Breid, che rappresenta il fuoco, l'acqua, la guarigione, l'ispirazione e la creazione artistica. In alcuni riti, la Grande Sacerdotessa di un gruppo indossa una corona luminosa che simboleggia il potere della Dea e il suo movimento stagionale verso la luce dei mesi primaverili ed estivi. Imbolc è il primo giorno della primavera Wicca. Il Dio celtico che viene celebrato può essere Lugh, il Dio solare. La parola "Candelora" significa che è una notte illuminata da molte candele, per simboleggiare il risveglio della terra. A volte le Streghe chiamano Imbolc la "Festa della Luce". La luce delle candele 
Imbolc (2 febbraio)rappresenta la magia simpatica, che trasmette agli uomini l'essenza del Sole. Mettete sull'altare una scodella che contiene della neve sciolta per accelerare l'arrivo della primavera. Il principale strumento magiko di questo Sabbath è la magia delle candele. 





Celebrate il risveglio della terra. 
Molte Streghe festeggiano la triplice Dea Brigid in questa occasione (da cui S. Brigida per i cristiani). 
Imbolc si festeggia la notte del 31 gennaio, il 1° e il 2 Febbraio. Questa seconda data è conosciuta anche come la Candelora cristiana. 
Imbolc è la festa della luce che inizia a manifestarsi con l'allungarsi delle giornate anche se siamo ancora ampiamente entro l'inverno. Un vecchio detto recita: "PER LA CANDELORA SE PIOVE E SE GRAGNIOLA DALL'INVERNO SIAMO FORA" e cioe' se per la candelora il tempo e' inclemente, piove o dà grandine, l'inverno volge alla fine, ne saremo presto fuori. 
Imbolc è una delle 'feste del fuoco' che si festeggiano attorno ai falò rituali. 
Il fuoco è visto come simbolo di luce e di purificazione che si esprime attraverso le giornate che si allungano, il tiepido sole, l'Acqua Lustrale e le fiammelle delle candele bianche accese. 
Il sole prepara con i suoi raggi la terra e la riscalda come fosse un grembo materno in vista della prossima semina e dei futuri raccolti. Con questa festa la Madre Terra ancora giovane si prepara ad incontrare il Giovane Sole. 
Questo è l'inizio di un lungo cammino spirituale e fecondo a livello di ispirazione per gli artisti, gli scienziati, i conqistatori e i maghi. 
Non a caso le pulizie generali alle nostre dimore vengono fatte in primavera, perchè è questo il tempo della purificazione e lo useremo per toglierci di dosso e attorno definitivamente il vecchio e il negativo che ci potrebbe essere di ostacolo per il nuovo anno e le nuove iniziative che andremo ad intraprendere. 
Sbarazziamoci delle vecchie abitudini, delle vecchie idee, dei preconcetti, dei nostri lati negativi del carattere. 
Apriamo le finestre di casa e accogliamo in noi e nella nostra vita il nuovo sole con tutti i suoi messaggi di trasformazione, apriamo il nostro spirito e prepariamoci ad accogliere la vita che da sempre avremmo voluto vivere. 
Noi siamo cio' che vogliamo, decidiamo oggi che cosa vogliamo essere e lavoriamo per raggiungere il nostro scopo. 
UGUALE ATTRAE L'UGUALE, la similitudine e' il concetto basilare. 

PRATICHE 

Per la tavola usare una tovaglia marrone simbolo della terra e per decorarla usare narcisi, gionchiglie e fiori di stagione. 
Ungere le candele bianche con olio di muschio e metterle in moccoli a spirale ricoperti di edera. 
Versare del latte sulla Terra, per ringraziarla e onorarla. 
Bruciare l'incenso di IMBOLC, una miscela di mirra, alloro, basilico e angelica, erbe reperibili in erboristeria e nel proprio giardino. 
Spazzando per terra con la scopa di saggina, prima di creare un cerchio rituale con sale grosso o semplicemente per spazzare via dalla casa la negatività, recitare: " Con la scopa e l'energia gelo e morte spazzo via. Da oggi presto l'inverno sarà un ricordo, spazzo spazzo tutto attorno e quel che è inutile tolgo di torno!". 
E' questo il giorno per benedire le candele che saranno usate durante l'anno e lo faremo con queste parole: 
"Io (dire il proprio nome esoterico) vi bnedico creature di fuoco, di luce e di cera, la negatività scaccerete e luminose brucerete. Siate strumento al servizio del bene e dell'equilibrio per volere mio e della magia, così sia." Fate su esse per tre volte il segno della croce con le dita indice e medio della mano destra. 
Accendere tutte le luci di casa per qualche minuto o meglio, accendere in ogni stanza una candela bianca. 
Preparate un cestino riempito di rafia e decorato con edera e nastri bianchi. All'interno mettete una bambola di granturco vestita da sposa o se preferite legate assieme tre pannocchie con del raso bianco e avvolgetele in un centrino. Nel cesto mettere anche un pezzetto di cristallo di rocca. Questa è l'espressione simbolica dell'unione tra il Dio e la Dea. 
Bruciate tutte le decorazioni conservate a YULE per propiziare la fortuna nel nuovo anno. 
Con la paglia create dei fascetti legati con del nastro nero. Mentre fate questo date ad ogni fascetto una caratteristica del vostro carattere che volete eliminare e poi bruciateli tutti nel calderone. 
Dopo cena uscite all'aperto e tracciate a terra i simboli maschile e femminile (Venere e Marte) e chiudeteli in un cerchio tracciato in senso orario e dite: "Nel sole la vostra luce risplende, la primavera verso la fioritura guidate, quando i vostri cuori uniti saranno nell'amore, sempre piu' intenso sarà della luce il bagliore.". 




PURIFICAZIONE E RINNOVAMENTO PROFONDO. 

Febbraio è da sempre il mese dell'anno riservato alla purificazione ed acquista il profondo significato della rigenerazione. 

Celebrare Imbolc e la Candelora risveglia nell'uomo le forze di rinnovamento, per ringiovanire nel fisico e nella mente e rafforzarne la volontà. 
Chi segue un cammino iniziatico deve imparare non a "desiderare" ma bensì a "volere". IO POSSO, IO VOGLIO, IO COMANDO, queste parole devono trovarsi al termine di un incantesimo. 
Ma solo se si e' convinti e certi delle parole che escono dalla nostra bocca otterremo dei risultati. 
Beninteso, non si deve mai essere ostinati; volontà e fermezza di fare e di essere non sono mai sinonimo di una arroganza sterile. 

Dedicatevi alla meditazione, al rilassamento e alla visualizzazione, le tre azioni che rieducano la psiche e aprono il nostro terzo occhio, per elevare e sviluppare la sensitività. 

4 commenti:

  1. http://www.cavernacosmica.com/imbolc/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami Lux, ma quando una persona entra in un luogo per la prima volta e cortesia prima salutare e presentarsi e poi mette i link!!!

      Elimina
  2. Ciao! Ti ho nominato per il Liebster Award, trovi tutte le informazioni qui: http://stregasolitaria.blogspot.it/2014/02/liebster-award.html
    A presto! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. appena ho un attimo, ritiro premio e metto un post ;) grazieeeeeeeeeeeeeee

      Elimina